La Condotta

La Condotta Slow Food dell’ Oltrepo Pavese è una associazione territoriale che crede e agisce secondo i valori e principi di Slow Food con lo scopo primario di tutelare la biodiversità, costruire relazioni tra produttori e consumatori, migliorare la consapevolezza sul sistema che regola la produzione alimentare. In una visione che parte delle radici per arrivare alle nostre tavole, promuoviamo il diritto alla terra e sosteniamo i diritti della terra.

Oggi

Da 2012 il fiduciario in carica è Teresio Nardi.

Il comitato di condotta attivo dall’anno 2021 è costituito da: Argenteri Mauro, Barbarini Roberto, Beltrametti Silvia, Delbò Maria Grazia, Feltri Barbara, Gianelli Mario, Lanfranchi Daniele, Nervetti Elisa, Perreca Beatrice, Re Gianluca.

Continua l’impegno per le attività e i progetti iniziati negli anni precedenti con particolare attenzione a iniziative nel campo educativo e della tutela; si coltivano nuove relazioni e collaborazioni con la volontà di creare una rete ampia che coinvolga diverse realtà e lavori per obiettivi condivisi; sempre in crescita il numero di presenze nell’Arca del Gusto, di Osterie Slow Food e di cantine Slow Wine; il numero di soci a dicembre 2020 è di 220.

Storia

La Condotta dell’Oltrepò nasce nel 1989 a Voghera. Le notizie certe di cui siamo ora in possesso partono però dal 1992, anno in cui è eletto fiduciario il Dott. Silvio Rocca che regge la condotta fino al 2005. In questo periodo i soci iscritti arrivano a 140 e l’attività è abbastanza intensa; si evidenziano:

  • Viaggi con produttori oltrepadani presso realtà produttive di altre zone (Marche, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Germania);
  • Cene a tema con vini e altri prodotti locali;
  • Partecipazione a tutte le iniziative attivate dalla sede centrale Slow Food;
  • Partecipazione alla Rassegna dei Vini di Casteggio negli anni 1994 – 1995 – 1996.

La condotta viene per qualche anno trascurata e fino al 2006 non si hanno eventi significati.

In data 10 maggio 2006, presso l’enoteca l’Uvarara di Casteggio, la condotta viene ricostituita. Il Comitato di condotta è rappresentato da :  Enrico Mauro, Paolo Massone, Vittorio Portinari, Roberto Gerbino, Roberta Bertozzi,  Mario Maffi,  Mario Cantella, Gian Maria Vercesi, Luca Bonizzoni,  Stefano Pasotti,  Raffaella Balestrero,  Miguel Suescun.  Viene eletto fiduciario della condotta Slow Food Oltrepò Pavese Enrico Mauro.

Il giorno 14 settembre 2009 alle ore 21, presso la sede dell’Associazione Amici di Mairano,  si è tenuta l’assemblea degli iscritti alla Condotta Slow Food dell’ Oltrepò Pavese, si dimette il fiduciario Enrico Mauro e viene costituito il nuovo comitato di Condotta costituito da: Riccardo Binda, Podda Marco, Giani Silvia, Argenteri Mauro, Massone Paolo, Nardi Teresio, Frisa Pier Filippo, Perotti Giorgio, Bertozzi Daniela, Di Lernia Pietro, Riccardi Sergio; viene eletto fiduciario Riccardo Binda.

La condotta riprende una vivace e interessante attività: master, laboratori del gusto, cene a tema, visite aziendali; i soci in poco tempo aumentano di numero, da 10 a 56.

In data 3 maggio 2012, l’assemblea dei soci nomina fiduciario Teresio Nardi. Il comitato di condotta è costituito ad oggi da: Argenteri Mauro,  Binda Riccardo, Lanfranchi Daniele, Meriggi Pierpaolo, Nardi Teresio, Podda Marco, Quaglini Michele. La condotta amplia la sua attività sul territorio e acquisisce nuovi soci; da segnalare nel corso del 2012, 2013, 2014 e 2o15: 4 master di cucina, un master wine, collaborazione con le scuole del territorio e con i comuni nelle varie manifestazioni, laboratori del gusto per adulti e bambini, cene a tema, convegni su temi cari a Slow Food, progetto Orto in Condotta nelle scuole primarie di Stradella, Broni, Voghera, Rivanazzano, Varzi.

Importante la presenza del Presìdio Razza Varzese sul territorio con le aziende agricole Aietta di Casale Staffora e Il Santo di Rivanazzano, nonchè dell’agriturismo La Fuga di Varzi.

Si è ampliata la presenza delle Osterie Slow Food e delle cantine Slow Wine; il numero di soci a dicembre 2015 è di 220.